eredibibliotecadonne

per la politica della differenza sessuale

Stanza 20.20

Chi di noi nell’era delle tecno-scienze e del virtuale avrebbe pensato di dover affrontare un nemico fisico invisibile ma terribilmente invasivo e devastante? Certo l’immaginario della fantascienza ha prefigurato simili scenari, ma come si sa la realtà a volte supera l’immaginazione. Ciascuno/a di noi in questi giorni di vita sospesa è impegnato/a a ricalibrare i propri paradigmi esistenziali: a stare diversamente nello spazio, rimodulare i tempi della quotidianità, a riguardare il passato e ripensare il futuro, ma soprattutto a tenere insieme la trama delle relazioni di cui l’anima ha bisogno come il corpo del cibo. Abbiamo riscoperto la chiacchiera a distanza sul pianerottolo o dal balcone, abbiamo imparato a comunicare con gli occhi con i pochi umani che incontriamo nei brevi tragitti consentiti e ad affidare ai social il compito di tenere in vita il nostro mondo di affetti e di interessi.

La rete mai come in questo momento rivela la sua capacità di surrogare le relazioni sociali, consentendo a chi è connesso di sottolineare il proprio esserci e di diffondere messaggi di resistenza e di speranza postando pensieri video, musica, immagini.

Eredibibliotecadonne ha deciso di mettere il suo spazio in rete a disposizione delle amiche e delle donne che in questi anni hanno collaborato con la comunità e che non vogliono sentirsi ‘soccombenti’ nell’emergenza ma hanno deciso di reagire trovando proprio nella loro arte e nel loro sapere la forza per superare questo periodo. Verranno proposti alle lettrici e ai lettori racconti, pensieri, poesie ed opere capaci certamente di incantarci e nutrirci di bellezza, di saggezza e di magia e soprattutto in grado di farci intravvedere la luce nel buio, il positivo dentro la tragedia, la speranza nella disperazione, di tenere vivi i ricordi antichi e il sapore del passato prossimo che rimpiangiamo pur nella consapevolezza che non sarà certamente più come prima.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: